Home

Drive-in: Alieni nel west
Scritto da Daniele 'Danno' Silipo   
Tuesday 04 October 2011

[Drive-in: liberi itinerari d'ispirazione cinematografica] Sugli schermi italiani dal 14 Ottobre, Cowboy & Aliens, mescola il cinema della frontiera con le invasioni extraterrestri. Ma è davvero l'unico film ad aver osato tanto? Certo che no...

 

Alien Outlaw
di Phil Smoot (Usa, 1985)

Giunti sulla Terra a bordo della loro astronave, tre alieni spietati iniziano a seminare il panico. Purtroppo per loro, si troveranno ad aver a che fare con la bella Jesse Jamison (che in un circo imita i pistoleri del Far West) e con l'attempato Alex Thompson, cowboy che è un asso nell'uso della frusta. Pur svolgendosi in epoca recente, il caro “lontano ovest” è nell'aria, esplicitato in più punti tra pistoleri vecchia maniera e duelli all'ultimo sangue. Si tratta ovviamente di un tipico b-movie anni 80 con effetti poverissimi, creature fintissime e trovate improponibili, dove le premesse rischiano di essere meglio del risultato. Tra gli interpreti principali Lash La Rue, uno che di film western ne sa qualcosa.

 


 

Incontri ravvicinati ad Aurora
[The Aurora Encounter] di Jim McCullough Sr. (Usa, 1986)

Un piccolo alieno atterra nella cittadina di Aurora, in Texas, ai tempi del selvaggio West. Mentre i bambini sono affascinati dal nuovo arrivato, i loro genitori sono piuttosto scettici e impauriti. La maestra e nuova proprietaria del giornale locale, fiuta una buona storia e porta lo straniero alla ribalta. Il governatore invia un ranger pronto ad agire. Da un b-movie a un tentato film di massa, rivolto a un pubblico di tutte le età e stracarico di buoni sentimenti, tanto da sforare spesso nel kitsch emotivo. Tra gli interpreti un altro veterano del cinema western come Jack Elam, mentre nei panni del piccolo alieno - per la prima e ultima volta sullo schermo - c'è Mickey Hays, malato di progeria (invecchiamento accelerato) e morto a soli 20 anni.

 


 

Oblivion
di Sam Irvin (Usa, 1994)

Questa volta non sono gli alieni a giungere nel Far West, ma è direttamente il Far West a giungere nello spazio profondo. A Oblivion, città galattica agghindata come la vecchia frontiera americana (con tanto di cowboy e saloon), lo sceriffo viene ucciso dall'alieno fuorilegge Redeye. Sarà compito della pistolera-cyborg Stell Barr, rimettere le cose a posto, con l'aiuto di un nuovo arrivato, il misterioso Zach Stone. Le produzioni Full Moon hanno due punti di forza che altre case di produzione assimilabili si sognano: il senso della trovata “wonder” e il gusto per le colorazioni accese da fumetto. Questi due fattori hanno sempre (o quasi) posto i prodotti fullmooniani qualche spanna al di sopra dei consueti b-movie usa e getta, e Oblivion non fa eccezione, anzi si pone come uno dei prodotti migliori sfornati dalla factory di Charles Band. Tanto che si è meritato pure un sequel niente male, Oblivion 2: Backlash. In entrambi i casi le musiche sono di Pino Donaggio.

 


 

Aliens in the Wild, Wild West
di George Erschbamer (Canada/Romania, 1999)

Sara e Tom Johnson sono due ragazzi molto annoiati. Ma tutto questo sta per cambiare. Durante una vacanza con i genitori, visitano una vecchia ghost town western e trovano un marchingegno che li catapulta indietro nel tempo, nel vecchio west. Giusti in questa nuova destinazione, prima vedranno l'atterraggio di un disco volante, poi aiuteranno un alieno in difficoltà. Inconsueta coproduzione canadese-rumena, per uno straight to video bizzarro ma dal fiato cortissimo.

 


 

High Plains Invaders
di Kristoffer Tabori (Canada/Romania, 2009)

Canada e Romania ci provano ancora, a dieci anni di distanza da Aliens in the Wild, Wild West, le due nazioni si riuniscono ancora in una co-produzione a base di alieni e cowboy. Questa volta gli invasori extraterrestri hanno le fattezza di giganteschi insetti e i pistoleri avranno un bel da fare per salvarsi la pelle. Realizzato discretamente dato il basso budget, ma anche discretamente trascurabile dato che parte col botto e poi s'ammoscia. Non uno straight to video ma un tv-movie girato per Syfy Channel.

 


 

COWBOY E...

I cowboy non riposano mai. Dopo gli alieni ecco altri incontri/scontri western imperdibili.

 

Cowboy e... dinosauri
La vendetta di Gwangi
di James O'Connolly

 

Cowboy e... Dracula
Billy the Kid vs. Dracula
di William Beaudine

 

Cowboy e... robot
Il mondo dei robot
di Michael Crichto

 

Cowboy e... droghe pesanti
Blueberry
di Jan Kounen

 

 

 

A cura di Daniele 'Danno' Silipo

 

» 1 Commento
1Commento
il Monday 24 October 2011 11:31by moc
Ancora complimenti, bellissimo speciale; avete fatto giustizia. oggi giorno basta una idea un po bislacca per pensare che un film sia origianale, originalità e particolarità, sono due cose da tenere distinto; la storia dei film di genere bizzarri, è una storia remota, e sono contento di aggiungere questi film alla mia interminabile lista di film da vedere
» Invia commento
Email (non verrà pubblicata)
Nome
Titolo
Commento
 caratteri rimanenti
 
< Prec.   Pros. >

Recensioni

Rubriche

 

cineforum

 

 

Non cinema

 

 

Non cinema

 

TRADUTTORE

 

 

 

PARTNER

 

 

 

 

 

 

CI TROVI ANCHE SU