Home

Freaks and Geeks
Scritto da Enrico Costantino   
Tuesday 31 January 2012

In breve Poco nota in Italia e rifiutata dal pubblico in patria, Freeks and Geeks è in realtà un esempio emblematico di televisione di qualità. Ambientata agli inizi degli anni '80, narra le vicende di due gruppi ben distinti: i Freeks e i Geeks appunto, nella HighSchool Americana.

 

Genere Commedia, Drammatico
Creato da
Paul Feig
Regia Jake Kasdan, Judd Apatow, Bryan Gordon, Ken Kwapis, Lesli Linka Glatter Cast Linda Cardellini, John Francis Daley and James Franco
Serialità Stagione unica Paese/anno Usa, 1999/2000

 

Recensione

Misconosciuta in Italia (mai trasmessa, adattata o acquistata da un canale nostrano), poco fortunata in patria (cancellata prima del termine della prima stagione), Freaks & Geeks è forse il più classico esempio di serie amatissima dagli addetti ai lavori, citata come esempio emblematico di televisione di qualità, ma poco apprezzata dal grande pubblico, che non ha saputo cogliere il potenziale e i contenuti di un prodotto unico nel suo genere.

Trasmessa a partire dal Settembre 1999 dalla NBC (e, come già accennato, bloccata dopo mesi di tira e molla, a tre episodi dal termine, nel Luglio del 2000) la serie, ambientata agli inizi degli anni '80, segue le vicende dei fratelli Weir, Lindsay e Sam, e dei loro peculiarissimi gruppi di amici, rispettivamente i “Freaks” e i “Geeks” del titolo, studenti della McKinley High School di Chippewa, Michigan. Ma cosa differenzia la creatura di un giovanissimo Judd Apatow dalla luccicante Beverly Hills dei fratelli Walsh o dalla variegata cricca degli amici di Dawson? Innanzitutto la firma: Apatow, allora agli esordi, si è confermato (piaccia o non piaccia) come uno degli autori e dei registi più apprezzati di Hollywood. La sua “Nuova commedia Americana” ha soppiantato nel cuore degli statunitensi la “Frat Pack” dei vari Ben Stiller, Owen Wilson, Vince Vaughn e compagnia. In seconda battuta l'aspetto e i temi trattati: l'ambientazione 80's regge alla grande, tanto da portare lo spettatore meno attento (e meno avvezzo alla frequentazione di Wikipedia) a considerarlo, senza timore di smentite, un prodotto frutto della televisione dell'epoca, così come i temi e le situazioni affrontate si discostano in modo netto dai cliché del genere e dalle abusate tematiche giovaniliste tipiche dei teen drama.

L'universo dei Freaks (gli alternativi della scuola: perennemente strafatti di marijuana e guardati con sospetto dagli studenti “normali”) e dei Geeks (i giovani nerd del liceo, ultimo anello della crudele catena alimentare delle HighSchool Americane), i loro problemi di tutti i giorni, sono il pretesto per una riflessione originale, divertente e divertita sulla società americana di provincia, arricchita dalla presenza di una miriade di giovani attori alle prime armi, destinati a divenire in breve tempo figure di spicco dello star system Hollywoodiano (Linda Cardellini, Jason Segel, Seth Rogen, ma sopratutto un giovanissimo James Franco).

Ad arricchire un prodotto già di per sé validissimo, sopratutto sotto il profilo della scrittura e dello studio minuzioso dei dialoghi, va sottolineata sopratutto l'attenzione ai particolari, anche i più trascurabili, e la cura della colonna sonora (straordinaria) per un risultato finale che non può non far gridare al (quasi) miracolo. Tutti, tranne NBC. (Enrico Costantino)

 

» 1 Commento
1"errata corrige"
il Monday 11 February 2013 17:57by Ernie
Linda Cardellini...^^
» Invia commento
Email (non verrà pubblicata)
Nome
Titolo
Commento
 caratteri rimanenti
 
< Prec.   Pros. >

Recensioni

Rubriche

 

cineforum

 

 

Non cinema

 

 

Non cinema

 

TRADUTTORE

 

 

 

PARTNER

 

 

 

 

 

 

CI TROVI ANCHE SU