Home

DB function failed with error number 1194
Table 'jos_easycomments' is marked as crashed and should be repaired SQL=SELECT count(*) FROM `jos_easycomments` WHERE `contentid` = '440' AND `published` = '1'Table \'jos_easycomments\' is marked as crashed and should be repaired SQL=SELECT count(*) FROM `jos_easycomments`\n WHERE `contentid` = \'440\'\n AND `published` = \'1\'
Calibro 70
Scritto da Jacopo Coccia   
Wednesday 14 October 2009

Regia Alessandro Rota

Genere Poliziesco

In breve Torino, anni '70: la città è in preda al terrore. Leonardo Morra, spietato criminale, mette a punto i suoi sporchi piani lasciando dietro di sè numerose vittime.

 

Genere Poliziesco Regia Alessandro Rota
Cast Ivan Fabio Perna, Silvio Arduino, Alberto Pozzo, Luca Ward, Renzo Ozzano, Johnson Righeira
Paese Italia, 2007 Durata: 40'
web: www.calibro70.it

 

Recensione

Non un semplice omaggio né tantomeno un'accademica (e inutile) riproposizione dei temi e dell'estetica che fecero grande il poliziesco all'Italiana. Il mediometraggio del giovane regista torinese coglie il "senso" effettivo del genere, aggiornandone la formula senza tuttavia tradirne la natura.

Torino, anni '70: la città è in preda al terrore. Leonardo Morra, spietato criminale meglio noto come "Lo Svizzero", mette a punto i suoi sporchi piani lasciando dietro di sè numerose vittime. Il figlio del direttore della più importante banca cittadina si mette in contatto con il criminale, accordandosi per una grande rapina nella banca del padre. Nel frattempo Lo Svizzero dovrà fare i conti con alcuni traditori e con un suo acerrimo nemico: "L'Inglese", con cui lotta per il dominio della città...

Che Alessandro Rota conosca bene le sequenze, i tòpoi e soprattutto i volti del filone è innegabile: il personaggio dello Svizzero (interpretato da un eccezionale Ivan Fabio Perna) è la reincarnazione cinematografica del Tomas Milian/Giulio Sacchi di Milano odia: la polizia non può sparare. Luca Ward invece riporta direttamente alla mente i tanti insospettabili industriali che, all'interno del genere, agivano perennemente in silenziosa combutta con la malavita organizzata. Ciliegina sulla torta, una sceneggiatura che amalgama con raro equilibrio azione e tensione narrativa, senza dimenticare i dovuti camei di coloro che furono parte del glorioso cinema bis italiano: Renzo Ozzano, maschera storica della commedia scollaciata, e il regista Carlo Ausino (Torino violenta). In conclusione, una scossa vitale per l'agonizzante panorama cinematografico nazionale, che un giorno dovrà pur riconoscere le potenzialità preziose di questi nuovi talenti.(Jacopo Coccia)

 

CONVERSAZIONE CON IL REGISTA ALESSANDRO ROTA

 

Perché avete scelto di omaggiare proprio il poliziesco all'Italiana?
Dopo il successo degli “spaghetti western”, credo che il poliziottesco sia il genere italiano più amato in assoluto. In un certo senso è il diretto erede del western all’italiana: non più cavalli e ambientazioni desertiche, ma Alfa Romeo che sfrecciano in moderne città. Un genere che ho seguito con profonda passione e che ho voluto riportare in vita con originalità e un po’ di malinconia.

A quali registi ti ispiri?
Adoro film molto diversi, non solo italiani. Rimanendo nell’ambito degli autori “di genere” nostrani anni ’70, posso citare Umberto Lenzi, Massimo Dallamano, Stelvio Massi, Maurizio Lucidi, Aldo Lado e Sergio Martino. Raramente, di un regista, apprezzo l’intera filmografia: un autore, inevitabilmente, realizza opere molto diverse a seconda dei momenti della propria vita. Poi c’è chi, Invece, realizza lo stesso film all’infinito, ma questo non significa che ogni volta non sia un capolavoro.

Nel film troviamo una leggenda del cinema sexy come Renzo Ozzano, il regista Carlo Ausino, un'icona della musica anni '80 come Johnson Righeira e un breve cameo di Luca Ward. Come li hai coinvolti nel progetto?
Conosco Renzo Ozzano da tempo, e non potevo non coinvolgerlo in un progetto che vedeva protagonisti gli anni ’70. Lui ha recitato in molti film dell’epoca come caratterista, non solo commedie sexy ma anche film polizieschi come Torino Nera, Fango Bollente e Roma a Mano Armata. Carlo Ausino, regista di Torino Violenta (produzione indipendente che ha avuto successo in quegli anni poiché sull’onda delle varie “città a mano armata”) è un amico che ha partecipato con passione al progetto e che tutt’ora segue. Spesso, i nostri film, vengono proiettati assieme: recentemente siamo stati ospiti della Cineteca Nazionale presso il Cinema Trevi di Roma in una retrospettiva dedicata al cinema poliziesco. Johnson Righeira mi ha piacevolmente sorpreso: è un attore bravissimo. Essendo nato negli anni in cui i Righeira trionfavano con le loro hit, li ho sempre seguiti, e sapevo che vivevano nella mia città. Quando sono iniziate le riprese di Calibro70, ho conosciuto Johnson che si è subito rivelato entusiasta del progetto. Così ho voluto assolutamente inserire un personaggio per lui. È stato emozionante avere sul mio set anche Luca Ward, grande doppiatore e attore italiano. La nostra piccola troupe in quell’occasione è stata più che mai professionale: c’era una bella atmosfera e Luca è stato molto disponibile. Ho un bellissimo ricordo di tutte le riprese di questo film.

Il prossimo progetto in lavorazione? Resterai sempre nel territorio del glorioso cinema bis?
Il cinema di genere manca molto agli italiani, e si spera sempre che qualcuno lo riporti in vita. Purtroppo però, se si rimane nell’ambito dell’indipendenza, i risultati sono più o meno scarsi a causa dei pochi mezzi a disposizione. Nonostante gli anni ’70 abbiano dato grande prova della predisposizione al genere, per ora è impossibile pensare a una effettiva “ripresa”, forse perché i veri produttori non ci sono più. Inoltre siamo parecchio indietro rispetto agli americani sul piano tecnologico e finanziario. Ma se qualche produttore trovasse interessante la mia intervista, mi contatti subito!

A cura di Jacopo Coccia

 

Trailer

 

 
< Prec.   Pros. >

Recensioni

Rubriche

DB function failed with error number 1194
Table 'jos_easycomments' is marked as crashed and should be repaired SQL=SELECT count(*) FROM `jos_easycomments` WHERE `contentid` = '46' AND `published` = '1'Table \'jos_easycomments\' is marked as crashed and should be repaired SQL=SELECT count(*) FROM `jos_easycomments`\n WHERE `contentid` = \'46\'\n AND `published` = \'1\'

 

cineforum

 

 

Non cinema

 

 

Non cinema

 

TRADUTTORE

 

 

 

PARTNER

 

 

 

 

 

 

CI TROVI ANCHE SU

 

 


 

DB function failed with error number 1194
Table 'jos_easycomments' is marked as crashed and should be repaired SQL=SELECT count(*) FROM `jos_easycomments` WHERE `contentid` = '48' AND `published` = '1'Table \'jos_easycomments\' is marked as crashed and should be repaired SQL=SELECT count(*) FROM `jos_easycomments`\n WHERE `contentid` = \'48\'\n AND `published` = \'1\'

Cinema Bizzarro

DB function failed with error number 1194
Table 'jos_easycomments' is marked as crashed and should be repaired SQL=SELECT count(*) FROM `jos_easycomments` WHERE `contentid` = '43' AND `published` = '1'Table \'jos_easycomments\' is marked as crashed and should be repaired SQL=SELECT count(*) FROM `jos_easycomments`\n WHERE `contentid` = \'43\'\n AND `published` = \'1\'

Ultimi commenti

DB function failed with error number 1194
Table 'jos_easycomments' is marked as crashed and should be repaired SQL=SELECT eco.`id`, eco.`contentid`, eco.`comment`, ct.`title` as ct_title FROM `jos_easycomments`as eco INNER JOIN `jos_content` AS ct ON ct.`id` = eco.`contentid` WHERE eco.`published` = '1' ORDER BY eco.`date` DESC LIMIT 6

Chi e' online

Abbiamo 10 visitatori online