Home arrow Pop Corn arrow The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte I

The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte I
Scritto da Martina Calcabrini   
Sunday 20 November 2011

In sala dal 16/11/2011 Genere Sentimentale, Fantasy
Regia Bill Condon Con Kristen Stewart, Robert Pattinson, Taylor Lautner, Jackson Rathbone, Ashley Greene, Anna Kendrick
Paese USA, 2011 Durata 117’

The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte I è una pellicola fantasy che, per la gioia dei teenagers, propone protagonisti belli e dannati che lottano per accaparrarsi la corona del sentimentalismo puro….

 

Recensione

Il fenomeno Twilight non ha certamente bisogno di presentazioni. Iniziato con il successo editoriale (più che letterario) dell’omonima saga di Stephenie Meyer, ha invaso l’immaginario adolescenziale approdando al cinema. I miti popolari (e non solo) delle “generazioni antiche” – come li chiamano i fan – ovvero le nostre, sono stati offerti al pubblico su un piatto d’argento per essere modificati, manipolati, stravolti. E così, i vampiri, adesso, brillano alla luce del sole, diventano vegetariani e possono convivere più o meno pacificamente con i licantropi che, a loro volta, possono trasformarsi in mostri quando vogliono e, per il resto del tempo, girare per la città a torso nudo. Ecco quindi riassunto, con poche parole, un evento mondiale.

The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte I inizia con il coronamento del sogno d’amore dei due protagonisti. Bella ed Edward, finalmente, si sposano tra la gioia dei presenti e il dolore lancinante del povero Jacob Black. Alla fine della festa, abbandonati gli ingombranti abiti da sposini novelli, i protagonisti volano ad Isola Esme e consumano la loro luna di miele. Incredibilmente Bella rimane incinta di una bambina, metà umana e metà vampira, che cresce talmente velocemente da mettere in pericolo la vita stessa di sua madre. Messi alle strette, i membri della famiglia Cullen saranno costretti a trasformare Bella in una vampira e a difendere il nuovo nucleo familiare dall’attacco dei licantropi che considerano la nascitura un pericolo per la cittadina di Folks. Per fortuna c’è Jacob ad aiutarli….

La trama parla chiaro, chiunque possedesse pile e pile di romanzetti Harmony, può metterli da parte e precipitarsi al cinema a vedere il penultimo capitolo della saga di Twilight. La regia, stavolta, è affidata a Bill Condon, il regista di Dreamgirls, che, avendo tra le mani un prodotto per teenagers, decide di arricchirlo con tutti i cliché possibili e immaginabili. Primi piani ricorrenti, dettagli, zoom affrettati, panoramiche circolari (intorno a quasi tutti i baci dei protagonisti), effetti speciali degni di CSI e, come se non bastasse, sequenze fiacche e strappalacrime (?). Possibile che, la lentezza eccessiva del film, sia dovuta esclusivamente alla necessità di trasformare 300 pagine di romanzo in una pellicola di 2 ore? Difficile a dirsi, il problema sembrerebbe stare alla base stessa del film. I protagonisti, eterni fanciulli, sembrano intristiti, annoiati e appassiti parecchio dal primo capitolo della saga. Ma alla vecchiaia fisica dei personaggi non corrisponde certo una maturità psicologica e recitativa. Mentre Bella, infatti, dimagrisce a vista d’occhio, perde la vitalità e le forze necessarie per vivere – salvo poi rifiorire alla fine in una nuova veste, Edward si adagia sugli allori e si mette in calzoncini e ciabatte mentre Jacob non aspetta neanche due minuti per togliersi la maglietta e sfoggiare gli addominali scolpiti. The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte I, insomma, è una pellicola fantasy che, per la gioia dei teenagers, propone protagonisti belli e dannati che lottano per accaparrarsi la corona del sentimentalismo puro. (Martina Calcabrini)

 

 

» Nessun commento
Non ci sono commenti fino ad ora.
» Invia commento
Email (non verrà pubblicata)
Nome
Titolo
Commento
 caratteri rimanenti
 
< Prec.   Pros. >

Recensioni

Rubriche

 

cineforum

 

 

Non cinema

 

 

Non cinema

 

TRADUTTORE

 

 

 

PARTNER

 

 

 

 

 

 

CI TROVI ANCHE SU