Home arrow Pop Corn arrow The Amazing Spider-Man

The Amazing Spider-Man
Scritto da Martina Calcabrini   
Monday 02 July 2012

In sala dal 4/07/2012 Genere Azione
Regia Marc Webb Con Andrew Garfield, Emma Stone, Rhys Ifans, Sally Field, Martin Sheen, C. Thomas Howell
Paese USA, 2012 Durata 130’
Distribuzione Sony Pictures

► Avventura supereroistica che, echeggiando Batman Begins, più che raccontare la nascita di un supereroe, narra la crescita di un eroe…

 

Recensione

Davanti al rifiuto di Sam Raimi di continuare la saga dell’Uomo Ragno, la Warner Bros. ha scelto Marc Webb, regista del sentimentale 500 giorni insieme, per dirigerne il reboot. Un nuovo regista, dei nuovi interpreti e, soprattutto, una nuova storia: l’origine del mito.

The Amazing Spider-Man racconta la storia di Peter Parker, un ragazzo timido e solitario che, abbandonato dai genitori in tenera età, cresce con gli zii Ben e May. Quando, accidentalmente, trova in cantina la valigetta del padre, Peter si reca alla Oscorp, dove lavorava il genitore, per risolvere il mistero della loro scomparsa. Mentre assiste agli esperimenti del Dottor Curt Connors, collega e amico fidato del padre, il ragazzo viene morso da un ragno geneticamente modificato e ne acquista delle abilità. Dotato di super poteri, Peter decide di servirsene per il bene dell’umanità e si trasforma, così, nel supereroe Spider-Man, impegnato a combattere il crimine e a difendere la città dalla minaccia del perfido Lizard.

Esattamente come il Batman di Nolan nei confronti di quello burtoniano, l’ultimo lavoro di Webb cerca di far luce sul’adolescenza di Peter Parker, un ragazzo inspiegabilmente abbandonato dai genitori. Come Batman e Devil, Spider-Man nasconde sotto un costume incredibilmente colorato, un uomo coraggioso disposto a mettere a rischio la propria vita per il bene degli altri. Ma il nuovo Peter Parker non è più uno studente goffo e imbranato, bensì un teenager vestito alla moda che si diletta con lo skateboard.

Sebbene The Amazing Spider-Man abbia molto in comune con Spider-Man, riprendendone gli effetti speciali, le inquadrature mozzafiato, le panoramiche a mezz’aria e gli zoom esagerati, Webb decide di fare sfoggio del 3D, non sempre ben sfruttato, per realizzare un prodotto autonomo e indipendente. Il film poi, ha una "base" completamente diversa: più che raccontare la nascita di un supereroe, narra la crescita di un eroe. Peter non è (ancora) consapevole di aver causato la morte dell’adorato zio e non è in grado di assumersene la colpa. Pronto a scoprire che “da grandi poteri derivano grandi responsabilità”, Spider-Man sconfigge Lizard e libera la città dalla minaccia di un virus letale anche a costo di essere considerato, proprio come Batman, solo ed esclusivamente un pericoloso vigilante, una minaccia pubblica, un cavaliere oscuro. (Martina Calcabrini)

 

Trailer:

 

» Nessun commento
Non ci sono commenti fino ad ora.
» Invia commento
Email (non verrà pubblicata)
Nome
Titolo
Commento
 caratteri rimanenti
 
< Prec.   Pros. >

Recensioni

Rubriche

 

cineforum

 

 

Non cinema

 

 

Non cinema

 

TRADUTTORE

 

 

 

PARTNER

 

 

 

 

 

 

CI TROVI ANCHE SU