Home arrow Pop Corn arrow Sherlock Holmes 2 – Gioco di ombre

Sherlock Holmes 2 – Gioco di ombre
Scritto da Martina Calcabrini   
Monday 19 December 2011

In sala dal 16/12/2011 Genere Azione, Giallo
Regia Guy Ritchie Con Robert Downey Jr., Jude Law, Noomi Rapace, Rachel McAdams, Jared Harris, Stephen Fry, Kelly Reilly, Geraldine James, William Houston, Eddie Marsan
Paese USA, 2011 Durata 129’
Distribuzione Warner Bros. Pictures Italia
 

► Una pellicola studiata per essere tecnicamente infallibile: steampunk, action movie, spy story e commedia sono talmente ben dosati da riuscire a soddisfare persino il palato raffinato dello spettatore più esigente…

 

Recensione

La rilettura moderna dei classici, ormai, sembra diventata una moda. Sherlock Holmes, I tre moschettieri, Jane Eyre, Orgoglio e pregiudizio, e chi più ne ha, più ne metta, sembrano materiale da modellare, adattare alla nuova realtà e cucire su misura per le nuove generazioni. Non è facile, infatti, permettere il matrimonio tra valori antichi e ideali moderni, usi e costumi di un’epoca passata e modi di vivere attuali, eroi di altri tempi e idoli del momento. Guy Ritchie, regista londinese dalla filmografia variegata, ci è riuscito. Per ben due volte. Autore di Sherlock Holmes 2 - Gioco di ombre, riesce a realizzare una pellicola coinvolgente, entusiasmante e piena di colpi di scena con un protagonista eclettico e istrionico che riesce ad accontentare i bambini (?) di oggi e quelli di ieri.

Una serie di morti misteriose colpisce i pezzi grossi di Vienna, di Strasburgo e persino dell’Austria. Mentre tutte le prove farebbero pensare a degli evidenti suicidi, il detective Sherlock Holmes fiuta la presenza del suo losco arci nemico, il professor Moriarty. Coinvolgendo nella missione anche il fidato collega e amico Watson, Holmes dovrà riuscire a sventare i piani del rivale prima che le sorti di tutta l’Europa vengano cambiate per sempre.

Due anni dopo Sherlock Holmes, Guy Ritchie torna in cabina di regia per realizzare un sequel all’altezza del primo. Se nella precedente avventura Sherlock era un uomo particolare e lunatico, famelicamente bisognoso della presenza e delle attenzioni del collega Watson, adesso riesce a diventare ancora più intrigante, enigmatico e, in un certo senso, autonomo. Con un nemico della sua portata, un perfido, freddo e insensibile Professor Moriarty, Sherlock si rende conto di dover giocare una partita alla pari: sono entrambi estremamente intelligenti, ingegnosi e assolutamente imprevedibili. Inutile, dunque, affrontarsi in battaglie di cui si conosce già il vincitore. Meglio fingere di giocare a scacchi e scegliere bene la propria mossa. E così, Ritchie capisce che, affidandosi maggiormente agli scritti di Arthur Conan Doyle, il protagonista può uscirne rafforzato e, assolutamente, più vicino all’intrepido James Bond che tutti adorano. Sherlock Hokmes 2, infatti, è una pellicola studiata per essere tecnicamente infallibile: steampunk, action movie, spy story e commedia sono talmente ben dosati da riuscire a soddisfare persino il palato raffinato dello spettatore più esigente. (Martina Calcabrini)

» Nessun commento
Non ci sono commenti fino ad ora.
» Invia commento
Email (non verrà pubblicata)
Nome
Titolo
Commento
 caratteri rimanenti
 
< Prec.   Pros. >

Recensioni

Rubriche

 

cineforum

 

 

Non cinema

 

 

Non cinema

 

TRADUTTORE

 

 

 

PARTNER

 

 

 

 

 

 

CI TROVI ANCHE SU