Home arrow Pop Corn arrow Non avere paura del buio

Non avere paura del buio
Scritto da Martina Calcabrini   
Saturday 14 January 2012

In sala dal 13/01/2012 Genere Horror, Thriller
Regia Troy Nixey Con Guy Pearce, Katie Holmes, Bailee Madison, Alan Dale, Julia Blake, Jack Thompson, Nicholas Bell
Paese Australia/USA, 2011 Durata 99’
Distribuzione Key Films/Lucky Red

►Un buon thriller psicologico, che mette in guardia i bambini di oggi e di ieri sulla veridicità delle favole, in perfetto stile Fratelli Grimm…

 

Recensione

Quando iniziò a circolare la voce che Troy Nixey, celebre autore di fumetti, avrebbe diretto un film sceneggiato da Guillermo Del Toro, le aspettative del pubblico erano alle stelle. Un autore amante del gotico, del mistico e del misterioso, che avrebbe affiancato un disegnatore talentuoso come Nixey, infatti, prometteva un incubo ad occhi aperti. E infatti, Non avere paura del buio, è il moderno adattamento cinematografico dell’omonimo film televisivo degli anni ‘70.

Sally è una bambina di appena 7 anni che viene spedita nel Rhode Island a vivere con il padre e Kim, la sua nuova compagna. La ragazzina, triste, malinconica e taciturna, soffre per il divorzio dei genitori e perché non riesce ad ambientarsi in una casa e in una nuova famiglia che non sente proprie. Per passare il tempo, quindi, Sally inizia ad esplorare la villa e scopre, tra le piante del giardino, un vecchio scantinato pieno di dipinti e di oggetti dimenticati. Involontariamente libera delle piccole creature magiche rinchiuse nella vecchia cantina che, con il passare dei giorni, si rivelano malefiche e iniziano ad aggredire il personale della casa e persino la bambina. Sally, allora, dovrà dimostrare ai propri genitori che le creature magiche non sono frutto della sua fantasia, ma dei demoni che vogliono strapparle i denti e mangiarla...

Come già aveva fatto per Il labirinto del Fauno, la sceneggiatura di Non avere paura del buio, ruota attorno alle paure e agli incubi del mondo infantile. Una bambina (qui interpretata da una candida e dolcissima Bailee Madison) crede di essere stata abbandonata dalla madre e di essere un peso per il padre e la sua nuova compagna. Decide, così, di chiudersi in un silenzio ribelle e di dare libero sfogo alle sue fantasie, espresse da cupi disegni. Ma se fosse tutto vero? Le piccole creature malefiche sono dei gobbi folletti con delle bocche dentate enormi e gli occhi da diavolo. Impossibile non notare il tocco di Del Toro nelle ambientazioni e nell'uso fortemente contrastato della fotografia (i cui colori accesi richiamano indiscutibilmente i prodotti della scuola Hammer). Sebbene, a volte, il ritmo della pellicola sembri rallentato, Non avere paura del buio si rivela un buon thriller psicologico che mette in guardia i bambini di oggi e di ieri sulla veridicità delle favole, in perfetto stile Fratelli Grimm. (Martina Calcabrini)


 

» Nessun commento
Non ci sono commenti fino ad ora.
» Invia commento
Email (non verrà pubblicata)
Nome
Titolo
Commento
 caratteri rimanenti
 
< Prec.   Pros. >

Recensioni

Rubriche

 

cineforum

 

 

Non cinema

 

 

Non cinema

 

TRADUTTORE

 

 

 

PARTNER

 

 

 

 

 

 

CI TROVI ANCHE SU