Home arrow Pop Corn arrow L'ora nera

L'ora nera
Scritto da Martina Calcabrini   
Wednesday 01 February 2012

In sala dal 20/01/2012 Genere Fantascienza, Thriller
Regia Chris Gorak Con Emile Hirsch, Olivia Thirlby, Rachael Taylor, Max Minghella, Joel Kinnaman, Dato Bakhtadze, Veronika Ozerova, Yuriy Kutsenko, Artur Smolyaninov
Paese USA, 2012 Durata 89’
Distribuzione 20th Century Fox

►L'ora nera è una pellicola piatta e noiosa che ipotizza un'invasione aliena per distrarre lo spettatore dalla disastrosa situazione in cui si trova a vivere…

 

Recensione

Con la crisi mondiale imperante, è diventato necessario viaggiare con la fantasia. Mondi paralleli, specie aliene, nemici mostruosi, qualsiasi cosa pur di sperare che le cose, in qualche modo, possano cambiare da un momento all'altro. Forte del successo di pellicole come Cloverfield e World Invasion, lo sceneggiatore Chris Gorak, esordisce in cabina di regia con L'ora nera, un prodotto fantascientifico che, utilizzando il 3D, ipotizza una terribile invasione aliena.

Sean e Ben sono due giovani programmatori che si recano a Mosca per presentare ai Russi la propria invenzione (un sistema capace di fornire all'utente tutte le informazioni turistiche, geografiche e culturali di ogni paese), sperando di venderla e di diventare miliardari. Arrivati sul posto, però, i ragazzi si accorgono di aver perso l'occasione della loro vita, non avendo brevettato l'idea. Delusi e amareggiati si recano in una discoteca locale dove conoscono due ragazze americane che avevano utilizzato il loro sistema per cercare un locale serale. Mentre i ragazzi iniziano a conoscersi, un esercito di alieni invade la Terra e inizia a disintegrare tutte le forme umane con cui entra in contatto. Non sarà facile sopravvivere e trovare il modo di sconfiggere il nemico.

La trama, lo si capisce subito, non è nulla di nuovo. Alieni attratti dal metallo che invadono una galassia estranea, la nostra, e cercano di impossessarsene. I nemici della popolazione, a metà tra ragni giganti e mostri tipici da videogioco, sono invisibili all'occhio umano ma, quando si palesano, emettono una luce rossastra e segnaletica, come se fossero racchiusi nel mirino di un'arma, un fucile sperimentale che tanto ricorda quello dei Ghostbusters. Senza una buona dose di azione e di paura, la pellicola non decolla. Inizialmente simile a una commedia tipicamente adolescenziale, il lavoro di Gorak, prende lentamente svolte diverse avvicinandosi prima ad un film thriller e poi ad un drammatico. Alla fine dei conti, però, L'ora nera non è nessuna delle due cose: è una pellicola piatta e noiosa che ipotizza un'invasione aliena per distrarre lo spettatore dalla disastrosa situazione in cui si trova a vivere. (Martina Calcabrini)

 

Trailer:

 

» Nessun commento
Non ci sono commenti fino ad ora.
» Invia commento
Email (non verrà pubblicata)
Nome
Titolo
Commento
 caratteri rimanenti
 
< Prec.   Pros. >

Recensioni

Rubriche

 

cineforum

 

 

Non cinema

 

 

Non cinema

 

TRADUTTORE

 

 

 

PARTNER

 

 

 

 

 

 

CI TROVI ANCHE SU