Home arrow Pop Corn arrow Il cavaliere oscuro - Il ritorno

Il cavaliere oscuro - Il ritorno
Scritto da Martina Calcabrini   
Tuesday 28 August 2012

In sala dal 29/08/2012 Genere Azione
Regia Christopher Nolan Con Christian Bale, Gary Oldman, Morgan Freeman, Michael Caine, Tom Hardy, Anne Hathaway, Juno Temple, Joseph Gordon-Levitt, Marion Cotillard
Paese USA, 2012 Durata 164’
Distribuzione Warner Bros. Italia

► L'ultimo capitolo della saga di Nolan, è un nostalgico addio a un eroe solitario, a un anonimo condottiero, a un oscuro cavaliere...

 

Recensione

Non è mai facile trovare il modo per salutare degnamente un eroe. Non lo è stato nemmeno per Christopher Nolan che, sulle dolenti note di Hans Zimmer, ha concluso la leggenda del paladino mascherato. Dopo aver lanciato il mito di Batman nel lontano 2002 e aver bissato (anzi: surclassato) il successo quattro anni dopo con Il Cavaliere Oscuro, il regista londinese ha deciso di realizzare un ultimo, commovente, capitolo per porre fine alla saga.

Sono passati otto anni dalla morte di Harvey Dent. In questo lungo periodo, Batman è rimasto nascosto nell’ombra, lontano da tutto e da tutti perché, avendo perso la donna che amava, è stato privato della voglia di vivere. Quando Gotham City, però, viene attaccata da Bane, un pericoloso terrorista che minaccia l’incolumità della città con il ricatto di una bomba nucleare, il Cavaliere Oscuro torna a combattere…

Prima dell’arrivo di Bane, Gotham City era stata minacciata dallo Spaventapasseri, da Due Facce e da Joker, tutti criminali di alto livello, capaci di manipolare la mente delle vittime. Bruce Wayne, dunque, aveva avuto bisogno di indossare una maschera per proteggere le persone che amava e potersi dedicare, anima e corpo, ad affrontare i propri avversari e a cancellare gli effetti (collaterali) delle loro azioni. Bane, però, non è un criminale come gli altri: è un terrorista, membro onorario (poi scomunicato) della setta delle ombre, che combatte con una rapidità e una violenza inaudita. Sorta di wrestler arrabbiato e deluso da una società egoista e capitalista, Bane si elegge “la resa dei conti di Gotham” e, seguendo le orme del suo mentore, crea un esercito popolare di reietti e disadattati, attacca la città colonizzando prima le fogne e poi distruggendo tutti i simboli del potere. Batman, allora, accrescerà le proprie capacità fisiche, motorie e spirituali e, rinunciando alla teatralità e all’inganno che costellavano le sue precedenti apparizioni, regalerà al mondo tutto se stesso, fino all’ultimo.

Nolan, cercando di tirare le somme, si riallaccia direttamente a Batman Begins e porta il supereroe a fare i conti con la propria coscienza, con le proprie paure e con l’amara consapevolezza che, spesso, c’è bisogno di farsi da parte per lasciare il posto alla nascita di una nuova leggenda. Come in Inception, il regista punta l’attenzione sulla necessità di affrontare il passato, di risolvere le questioni lasciate in sospeso e di cominciare una nuova vita, ripartendo da zero. Seppur presentando dei buchi di sceneggiatura che non passano inosservati, Il cavaliere oscuro – Il ritorno è un nostalgico addio a un eroe solitario, a un anonimo condottiero, a un oscuro cavaliere che ha sacrificato la sua stessa esistenza per un bene più grande. (Martina Calcabrini)

 

 

Trailer:

 

» Nessun commento
Non ci sono commenti fino ad ora.
» Invia commento
Email (non verrà pubblicata)
Nome
Titolo
Commento
 caratteri rimanenti
 
< Prec.   Pros. >

Recensioni

Rubriche

 

cineforum

 

 

Non cinema

 

 

Non cinema

 

TRADUTTORE

 

 

 

PARTNER

 

 

 

 

 

 

CI TROVI ANCHE SU