Home arrow Pop Corn arrow Battleship

Battleship
Scritto da Martina Calcabrini   
Saturday 14 April 2012

In sala dal 13/04/2012 Genere Azione
Regia Peter Berg Con Liam Neeson, Taylor Kitsch, Alexander Skarsgård, Brooklyn Decker, Rihanna, Jesse Plemons, Peter MacNicol, Tadanobu Asano, Josh Pence, Hamish Linklater, Leni Ito
Paese USA, 2012 Durata 130’
Distribuzione Universal Pictures

►Pellicola piena d'azione ed effetti speciali che, rinunciando (inspiegabilmente) al 3D, perde di ritmo man mano che procede la narrazione…

 

Recensione

Due anni fa l’astrofisico Steve Vogt dell’osservatorio hawaiano scoprì i Goldilock Planets: iniziò così a circolare la notizia che il nostro non fosse l’unico pianeta abitato. Attraverso segnali satellitari, infatti, sarebbe possibile comunicare con forme di vita aliene che vivono in galassie lontane e (semi) sconosciute. Lo sceneggiatore Erich Hoeber, autore di 40 carati, ha unito l’idea di questa scoperta a quella del tradizionale gioco da tavola Battaglia navale, per realizzare Battleship, il nuovo film di Peter Berg.

Alex Hopper è un giovane ribelle e impulsivo che viene convinto dal fratello ad arruolarsi in marina per imparare ordine e disciplina. Quando inizia il Progetto Beacon, l’annuale esercitazione internazionale, i fratelli Hopper sono entrambi impegnati nella missione, sebbene in due flotte diverse. Improvvisamente la nave da guerra John Paul Jones su cui viaggia Alex, scopre nel cuore dell’Oceano Pacifico un relitto apparentemente disabitato che non compare nei monitor. Appena gli ufficiali della marina proveranno ad avvicinarsi, però, miriadi di armi potenti e supertecnologiche distruggeranno quasi tutte le navi dell’esercito. Il comandante Hopper, allora, armato soltanto di arcaici mezzi di guerra, dovrà cercare di fermare l’invasione aliena per salvare il mondo.

Davanti alle premesse di un Peter Berg al massimo della sue energie e di un cast stellare, era normale aspettarsi un kolossal cinematografico degno di Cameron e di Michael Bay. E invece no, Battleship è una pellicola piena d'azione ed effetti speciali che, rinunciando (inspiegabilmente) al 3D, perde di ritmo man mano che procede la narrazione. Con echi di Armageddon e Transformers, la vicenda non riesce a colpire davvero lo spettatore, non è in grado di coinvolgerlo fino in fondo, non arriva a creare empatia tra il pubblico e i personaggi. Gli alieni, una sorta di Power Rangers con gli occhi da lucertola, sembrano addirittura più umani e compassionevoli dei terrestri che, al contrario, sparano appena si sentono minacciati. E se il comandante giapponese, più riflessivo e previdente del collega Hopper, gioca a battaglia navale attraverso una griglia di boe anti-tsunami, gli altri marines amano fare la guerra e vincerla. Se l’avversità, dunque, “è il momento in cui l’uomo inizia a capire se stesso”, allora, basta soltanto ricordarsi un estratto de L’arte della guerra, per colpire il nemico dove (e come) non si aspetta. Sempre ammesso che questo, più progredito ed evoluto, non aspetti il momento giusto per coglierlo a sua volta di sorpresa e vendicarsi. (Martina Calcabrini)

 

Trailer:

 

» Nessun commento
Non ci sono commenti fino ad ora.
» Invia commento
Email (non verrà pubblicata)
Nome
Titolo
Commento
 caratteri rimanenti
 
< Prec.   Pros. >

Recensioni

Rubriche

 

cineforum

 

 

Non cinema

 

 

Non cinema

 

TRADUTTORE

 

 

 

PARTNER

 

 

 

 

 

 

CI TROVI ANCHE SU