Home arrow Ultimora arrow Festival del Cinema della Ciociaria “Nino Manfredi”

Festival del Cinema della Ciociaria “Nino Manfredi”
Scritto da Redazione   
Wednesday 31 August 2011

 

 

Festival del Cinema della Ciociaria “Nino Manfredi”

Frosinone, dal 28 settembre al 2 ottobre

Frosinone e la Ciociaria rinnovano il loro patto con il cinema. Dalle 5 edizioni della manifestazione “Cinema e Ciociaria”, nasce il Festival del Cinema della Ciociaria 'Nino Manfredi', la kermesse che si propone di portare le opere più interessanti del panorama cinematografico italiano e internazionale nel cuore della zona laziale, a Frosinone, dove dal 28 settembre al 2 ottobre il Multisala Sisto ospiterà film e personaggi, eventi speciali e workshop.

Un nuovo slancio per la manifestazione, un salto di qualità voluto dal presidente Gianluca Volpari che ha chiamato il giovane ma esperto direttore artistico Francesco Giudici, affiancandolo a un dinamico gruppo di comunicazione e marketing per il cinema come A Little Bit: il risultato è un ricchissimo programma di film e non solo, che coinvolgerà per 5 giorni il vivace pubblico frusinate. Nume tutelare del festival sarà Nino Manfredi, il più importante attore ciociaro, alla cui memoria è dedicato il premio alla carriera: e chi meglio di Carlo Verdone per ritirarlo, in una sorta di passaggio di consegne tra grandi della commedia all'italiana. Il regista e attore romano porterà come dono a giornalisti e pubblico immagini dal backstage di Posti in piedi in paradiso, il suo nuovo film in uscita nel gennaio 2012.

Cuore del festival sarà un ricchissimo programma di film, divisi tra prémière e concorso, che spazieranno in lungo e in largo tra il cinema indipendente e le produzioni popolari, tra l'Italia e l'estero, tra le scuole di cinema e i grandi registi, con un occhio puntato ai festival di cinema in giro per il mondo: dall'Aruba Film Festival arriva il film messicano Tequila del regista Sergio Sanchez Suarez, dal Festival del Film di Roma vederemo Arrietty, nuovo gioiello d'animazione giapponese scritto e prodotto dal maestro Hayao Miyazaki e poi c'è Scossa, film collettivo diretto da grandi nomi del nostro cinema come Ugo Gregoretti, Carlo Lizzani e Citto Maselli (assieme a Nino Russo e Andrea Frezza), solo una delle molte sorprese in arrivo dalla 68^ Mostra del Cinema di Venezia.

Il concorso è diviso in quattro categorie – lungometraggi, cortometraggi, documentari e videoclip – e raccoglie il meglio del cinema alternativo e indipendente, proveniente da realtà affermate come il Centro Sperimentale di Cinematografia, che propone un interessante rassegna di cortometraggi, o emergenti come Distribuzione Indipendente che al festival proporrà lungometraggi come l'horror Bloodline o documentari come Tutti giù per aria con Marco Travaglio e Ascanio Celestini.

Ma il pubblico potrà godere anche di eventi speciali che si allargheranno a tutto campo sul cinema e la cultura: come la presentazione di Hollywood Invasion (presente al Controcampo italiano di Venezia), documentario del giornalista Marco Spagnoli (che sarà presidente della giuria del festival) in cui si racconta l'invasione di attori e registi americani nella Roma degli anni '60; le presentazioni della Scuola Provinciale d'Arte Cinematografica dedicata a Gian Maria Volonté e del Festival delle Maestranze; e la proiezione del film It's a Miracle nell'ambito dell'incontro Storytelling tenuto dal gruppo 9mq-Storytellers.

Infine, per chiunque sia curioso di conoscere il funzionamento della macchina cinema, scoprire le dinamiche che si nascondono oltre il film e coinvolgere la gente nei mestieri meno conosciuti della settima arte ci saranno interessanti workshop in cui noti professionisti di vari campi del cinema incontreranno il pubblico per raccontare loro i “segreti” del mestiere: Marina Caprioli e Riccardo Tinnirello di Universal Pictures parleranno del mestiere dell'ufficio stampa, Massimo Monachini di Paco Cinematografica (Basilicata Coast to Coast) parlerà della produzione, i ragazzi di Distribuzione Indipendente si confronteranno sul tema del low budget e del no budget, il cinema al tempo della crisi; Roberto Semprebene dell'Università di Siena assieme al critico Mauro Antonini di SegnoCinema affronteranno l'argomento della crossmedialità e di come il cinema s'intreccia con le altri arti e forme di cultura e spettacolo come il fumetto, il videogioco eccetera.

Saranno 5 giorni di cinema e incontri, di confronto e scoperta, fatti per un pubblico non solo di appassionati e cinefili, un pubblico pronto a scoprire immagini e parole non banali, che dalla Ciociaria si aprono al mondo.

 

» Nessun commento
Non ci sono commenti fino ad ora.
» Invia commento
Email (non verrà pubblicata)
Nome
Titolo
Commento
 caratteri rimanenti
 
< Prec.   Pros. >

Recensioni

Rubriche

 

cineforum

 

 

Non cinema

 

 

Non cinema

 

TRADUTTORE

 

 

 

PARTNER

 

 

 

 

 

 

CI TROVI ANCHE SU