Home arrow Ultimora arrow Antimafia Special

Antimafia Special
Scritto da Redazione   
Wednesday 05 September 2012

 

Per ricordare. Per chiedere verità.
ANTIMAFIA SPECIAL
Un viaggio in Sicilia attraverso le immagini, le voci delle persone e i luoghi dell’antimafia.

 

19 luglio 1992: 100 chilogrammi di tritolo mettono fine alla vita del giudice Paolo Borsellino. Venti anni dopo, tante mani alzano al cielo le agende rosse, come quella del giudice , sparita nel nulla.

La coscienza si sveglia, la gente chiede, vuole risposte.

Rosso è anche il colore di Santuzza, la Vespa 50 del fotografo napoletano Mario Spada, che sceglie di andare in Sicilia per raccontare il movimento Antimafia, lì, nella terra dove tutto è iniziato. Il suo viaggio comincia il 18 luglio, quando, appena sbarcato a Palermo, incontra Salvatore Borsellino che guida il corteo di commemorazione per il ventennale della strage di via d’Amelio fino in cima al Monte Pellegrino, al Castello Utveggio.

E Mario è al suo fianco.

Antimafia Special è il diario delle voci della coscienza risvegliata “La gente vuole capire perché lo stato, le istituzioni, non vanno fino in fondo nella ricerca della verità sulle stragi, operando depistaggi fin dall’inizio delle indagini.” Durante il viaggio Mario raccoglie voci, testimonianze, speranze di chi alla Mafia dice no.

Da Salvatore Borsellino che porta avanti, con la sorella Rita Borsellino, l’eredità della lotta per la legalità e la giustizia iniziata dal fratello maggiore e che sceglie proprio Antimafia Special per rilasciare in esclusiva un appello a Antonio Ingroia perché non vada in Guatemala; Vincenzo Agostino, padre di Nino, ucciso con moglie e figlia mai nata, ancora senza giustizia, Michela Battaglia, fotografa palermitana che col suo progetto della Topografia della Memoria ripercorre i luoghi degli omicidi,dove spesso non c’è nemmeno una targa a ricordare il sangue che ne ha macchiato l’asfalto, per arrivare ad Amico Dolci, figlio di quel Danilo Dolci il “Gandhi italiano”, inventore dello Sciopero alla Rovescia del 1956, della lotta non violenta alla Mafia che in quegli anni lo vedeva protagonista.

Ancora Vittorio Teresi, magistrato del pool antimafia di Palermo, Giovanni Impastato che ricorda suo fratello Peppino, i ragazzi di Radio Aut, Salvo Vitale, Francesco Forgione ex Presidente della Commissione Parlamentare Antimafia, Armando Sorrentino avvocato di Pio La Torre, Luca e Salvo, i giocolieri di strada, tra quelli che fanno antimafia sociale, e la giornalista palermitana Gilda Sciortino che nel suo libro “Uomini di scorta” ricorda gli agenti morti con i giudici.

La fotografa Letizia Battaglia, fotoreporter de LʼOra, che ha raccontato la Mafia a Palermo, gli omicidi, e che oggi è impegnata con la nuova giunta di Leoluca Orlando, che confessa la sua paura che nulla cambierà mai e di come la fotografia sia un linguaggio unico per raccontare cosa succede.

Antonio Ingroia, Procuratore aggiunto di Palermo, che racconta dell’isolamento che avvolge i magistrati impegnati nella lotta alla Mafia e raccoglie l’appello lanciatogli da Salvatore Borsellino. Ingroia, rispondendo alla domanda su cosa si può fare concretamente per combattere la Mafia, suggerisce la riforma dell’art. 316 ter del codice penale e l’introduzione della norma che punisce l’autoriciclaggio, norme che contrasterebbero incisivamente la mafia dei colletti bianchi.

Antonella Azoti, che lotta ogni giorno per tenere viva la memoria di suo padre Nicola Azoti, sindacalista ammazzato nel 1946 e mai riconosciuto vittima di mafia. E ancora tante saranno le testimonianze raccolte da Antimafia Special, le fotografie che ritraggono i visi e i luoghi, le persone che “Ci mettono la faccia” con la maglia rossa, simbolo di questo viaggio.

Questo percorso, che nasce sulla scia del lavoro fatto a Lamezia Terme per Trame. Festival dei libri sulle mafie di cui Mario Spada è fotografo ufficiale, può essere supportato anche grazie all’aiuto delle persone che continuano a guardare e leggere il racconto quotidiano sul blog www.antimafia-special.it e che supportano Mario con l’acquisto della t-shirt realizzata per il viaggio o semplicemente ospitandolo durante il suo viaggio.

 

Info:
www.antimafia-special.it
www.facebook.com/antimafiaspecial

 

 

 

» Nessun commento
Non ci sono commenti fino ad ora.
» Invia commento
Email (non verrà pubblicata)
Nome
Titolo
Commento
 caratteri rimanenti
 
< Prec.   Pros. >

Recensioni

Rubriche

 

cineforum

 

 

Non cinema

 

 

Non cinema

 

TRADUTTORE

 

 

 

PARTNER

 

 

 

 

 

 

CI TROVI ANCHE SU