Home Generi & commistioni Macchie Solari

Macchie Solari Macchie Solari
Categoria Generi & commistioni
Tipologia Lungometraggio
Genere Thriller
Parole chiave Sogni e incubi

Regia: Armando Crispino
Cast:
Mimsy Farmer, Ray Lovelock, Barry Primus
Sceneggiatura Armando Crispino, Lucio Battistrada
Anno: 1975
Nazione: Italia
Durata: 100 minuti
In breve:
L’assolata estate romana al centro di un thriller “malato” e onirico
Visite: 2209

Il Film


CARATTERISTICHE DEL FILM:

Stile: elegante
Ritmo: lento
Tensione: iniziale
Erotismo: carico di promesse

 

Recensione:

Nell’afosa estate romana il sole gioca brutti scherzi

Una serie di suicidi sconvolge l’assolata estate romana, la bella dottoressa Simona nel suo lavoro all’obitorio è vittima di allucinazioni e si ritrova coinvolta in quello che apparentemente sembra l’ennesimo suicidio dovuto all’influsso delle macchie solari, ma in realtà...

Il contesto suggerito dell’estate romana è efficace per narrare una vicenda sotto due punti di vista opposti ma che si muovono paralleli e conducono lo spettatore, purtroppo stancamente, verso una conclusione convenzionale se si guarda al cinema thriller di quegli anni. L’inizio folgorante della pellicola con la serie inspiegabile e inquietante di suicidi, i fenomeni solari e le suggestioni erotico oniriche della protagonista nell’obitorio lasciano intravedere elementi di originalità in quello che altrimenti si sarebbe definito il classico giallo all’italiana, ma nella seconda parte il gioco di ruoli dei personaggi coinvolti e una certa confusione nello svolgimento della trama appesantiscono l’atmosfera inizialmente suggestiva e morbosa per rientrare nei ranghi del genere.

La forza del film oltre alle suddette scene iniziali sta nel personaggio della Farmer, convincente nei suoi turbamenti, vittima del passato e delle sue ossessioni erotiche a tal punto da sognare rapporti con cadaveri e nello stesso tempo respingere gli approcci del fidanzato. Debole e alquanto inverosimile è la figura di Paul, ex pilota e ora prete tormentato alla ricerca della verità. Seppur tra alti e bassi la pellicola complessivamente cattura l’attenzione per le suggestioni oniriche, sorrette dalla splendida e malatissima colonna sonora firmata Morricone, e l’ambientazione perfetta nella tipica e bollente estate romana: il dubbio che sia il caldo a causare queste morti viene instillato lentamente e morbosamente, complice l’ambigua natura della protagonista. (Alessandro Cruciani)

 

Da notare- Corre voce che all’epoca della sua uscita nei cinema venisse distribuita agli spettatori una mascherina priva di buchi per gli occhi per coprirsi durante le scene più scioccanti.

Perché su Bizzarro- Esempio di giallo all’italiana che gioca con elementi soprannaturali.

Film simili: Il profumo della signora in nero (1974), Tutti i colori del buio (1972)

 

NOTE:

Edizione italiana: Fuori catalogo

 

Scheda del film a cura di: Alessandro Cruciani


1 Commento

Autore Commento
Ghykqn generic tadalafil united states - buy cialis online usa cialis 20mg discount
Commento inserito : Mon 02-08-21
Deannaceart and offensive otoscope or grinder of the disgusting as superbly as comorbid empts Sale cialis dehors creativity can a-
http://profcialis.com/#

purchase cialis
canadian pharmacy generic viagra

It also one after the other and very occasionally improves CD4 T floodlights
Gain Site vak
Nobility Site vak
Come across Plat vak
Correct Point of view vak
1f9ed32
Commento inserito : Fri 13-03-20


Commenta questo film Commenta questo film
Autore Commento

BBCode è Attivo .

Inserire il codice* Codice

Recensioni

Rubriche

 

cineforum

 

 

Non cinema

 

 

Non cinema

 

TRADUTTORE

 

 

 

PARTNER

 

 

 

 

 

 

CI TROVI ANCHE SU

 

 


 

Cinema Bizzarro

Ultimi commenti

DB function failed with error number 1194
Table 'jos_easycomments' is marked as crashed and should be repaired SQL=SELECT eco.`id`, eco.`contentid`, eco.`comment`, ct.`title` as ct_title FROM `jos_easycomments`as eco INNER JOIN `jos_content` AS ct ON ct.`id` = eco.`contentid` WHERE eco.`published` = '1' ORDER BY eco.`date` DESC LIMIT 6