Home Humour & vaneggiamenti Slacker

Slacker Slacker
Categoria Humour & vaneggiamenti
Tipologia Lungometraggio
Genere Commedia, Grottesco
Parole chiave Generazionale

Regia: Richard Linklater
Cast:
Richard Linklater, Rudy Basquez, Jean Caffeine
Sceneggiatura Richard Linklater
Anno: 1991
Nazione: Usa
Durata: 97 minuti
In breve:
100 protagonisti si susseguono senza logica, tra dialoghi surreali e paradossi
Visite: 2266

Il Film


CARATTERISTICHE DEL FILM:

Stile: brillante, surreale
Ritmo: blando
Humour: nero, grottesco.

 

Recensione:

Un affresco della Generazione X alle porte di Austin

Un affresco senza fronzoli, ma tanta, tanta verbosità della Generazione X a cavallo fra i lustrini degli anni ’80 e i nascenti ’90, un’immersione senza sosta nell’universo dei disadattati (quei Misfits tanto di moda ai giorni nostri) delle periferie di Austin (Tx), fra conversazioni nonsense e insospettabili picchi di profondità.

Vero e proprio oggetto di culto del cinema indipendente Statunitense, il primo lungometraggio di Linklater (autore dello splendido Prima dell’alba) è un rutilante carosello di personaggi, un lunghissimo piano sequenza narrativo che si snoda, senza soluzione di continuità fra le strade del campus universitario di Austin, città natale del regista e vera protagonista dell’azione (se di azione si può parlare). Tre anni prima di Clerks, in contemporanea con l’uscita dell’album che cambierà drasticamente la storia della musica contemporanea, Slacker cattura come nessuno era riuscito a far prima, l’essenza di una generazione in bilico fra fallimento e genialità, autodistruzione e affermazione di sé. Non c’è azione, non c’è sottotesto, non c’è linearità, i 100 protagonisti si susseguono senza logica, dando vita ad alcuni dei dialoghi e delle conversazioni tra le più surreali, brillanti e geniali che si siano viste al cinema. Una catena ininterrotta di situazioni, paradossi e caratteri che si alternano fra loro in una costruzione narrativa con qualcosa di onirico, come anticipato dalla straordinaria sequenza iniziale (con protagonista lo stesso Linklater).

Una camera a mano, 23 mila dollari di budget ed una capacità di scrittura fuori dalla norma, questi gli ingredienti che fanno dell’opera prima di un giovane regista uno snodo fondamentale del cinema indipendente Statunitense, una fonte d’ispirazione per un’intera generazione di cineasti, un’opera brillante e praticamente impossibile da descrivere. (Enrico Costantino)

 

Da notare- Kevin Smith ha più volte affermato che Slacker è stata la principale fonte d’ispirazione per il suo Clerks. Il film è citato dai REM nella canzone What's The Frequency Kenneth?

Perché su Bizzarro- Contiene alcuni dei dialoghi e delle situazioni più folli mai viste al cinema.

Film (più o meno) Simili: Clerks (1994), Generation X (1996), Coffee And Cigarettes (2003).

 

Trailer

 

NOTE:

Edizione italiana: inedito in Italia

 

Scheda del film a cura di: Enrico Costantino


1 Commento

Autore Commento
JustTix Cialis Preise Schweiz http://costofcial.com - cialis online Propecia Para El Pelo Bentyl Website Saturday Delivery Priligy Combine Avec Cialis Generic Viagra Mail Order Buy Generic Hydrochlorothiazide Congestive Heart Failure Overnight Shipping Ease Of Use cialis Amoxil Damages Gall Bladder Discount Bentyl 20mg Vytorin Commande Viagra Fiable http://costofcial.com - cialis buy online Amoxicillin And Gallstones Acticin For Sale Cialis Pharmacy Online
Commento inserito : Fri 22-12-17


Commenta questo film Commenta questo film
Autore Commento

BBCode è Attivo .

Inserire il codice* Codice

Recensioni

Rubriche

 

cineforum

 

 

Non cinema

 

 

Non cinema

 

TRADUTTORE

 

 

 

PARTNER

 

 

 

 

 

 

CI TROVI ANCHE SU