Home Humour & vaneggiamenti Another Gay Movie

Another Gay Movie Another Gay Movie
Categoria Humour & vaneggiamenti
Tipologia Lungometraggio
Genere Comico
Parole chiave GLBT, Parodia

Regia: Todd Stephens
Cast:
Michael Carbonaro, Jonah Blechman, Jonathan Chase, Mitch Morris, Lypsinka, Scott Thompson, Aslie Atkinson
Sceneggiatura Todd Stephens
Colonna Sonora Marty Beller
Anno: 2006
Nazione: Usa
Durata: 92 minuti
In breve:
Sgangherata, leggera e spensierata parodia in chiave gay del college-movie American Pie
Soggetto Tim Kaltenecker, Todd Stephens
Visite: 2563

Il Film


CARATTERISTICHE DEL FILM:

Stile: spudoratamente cheesy
Ritmo: episodico
Humour: goliardico
Erotismo: adeguatamente spinto, senza reticenze

 

Recensione:

Another gay sunshine day

Un gruppetto di amici della provincia americana alle prese con la fatidica "prima volta". Nick Wilson, masturbatore compulsivo e segretamente innamorato del professore di matematica; Griff, nerd timido e romantico ossessionato dal perfetto tono dei suoi glutei; l'aitante e sportivo Jarod; e Nico, effeminato con la passione per il trucco e le mise stravaganti. I quattro frequentano lo stesso liceo, sono gay, e hanno un unico, comune obiettivo: perdere la verginità prima della fine dell'estate.

Dopo l'esordio intimista di Gypsy 83, lo statunitense Todd Stephens si misura con il genere duro e puro in questa sgangherata parodia di American Pie che si pone trasversalmente tra il cinema queer (d'autore e non) d'impronta militante e quello mainstream, portando l'universo omosessuale in una dimensione commerciale e meramente finalizzata all'intrattenimento più leggero e spensierato.

La trama ricalca infatti, in tutto e per tutto, la celebre serie creata dai fratelli Weitz per riprenderne in chiave ancora più cialtrona e demenziale situazioni e personaggi. Ritroviamo così le memorabili gag della torta e gli imbarazzanti e inopportuni consigli elargiti dal pedante padre di Nick; mentre lo sbruffone Stiffler assume qui le corpulente sembianze della lesbica virago Muffler, organizzatrice di feste e irresistibile seduttrice, e la pornomamma Milf è rimpiazzata da un attempato ma ancora piacente nonno, concupito dalle cheerleader. Come si può intuire, impianto e humor sono proprio quelli tipici del college movie e della commedia adolescenziale in un mix di sesso e volgarità di ogni sorta, declinati in un'estetica prettamente gay tra citazioni e riferimenti alle icone e all'immaginario GLBT, rapporti espliciti, nudi integrali e chiappe a go-go, che non rinuncia a scelte di puro camp alla John Waters, come quella di affidare il ruolo della signora Wilson alla drag queen e performer Lypsinka.

Certo, Stephens non è Paul Weitz, né ne possiede la padronanza del linguaggio o tantomeno la stessa disponibilità di budget, come denunciano la povertà di una messinscena a base di location smaccatamente riciclate e la regia statica e priva di coesione, limitata perlopiù ad una successione di siparietti autoconclusivi scanditi da scrausissime dissolvenze a tendina degne di un filmino matrimoniale. Uno stile cheesy, al tempo stesso raffazzonato e sopra le righe, che tuttavia non ha impedito al film di affermarsi come piccolo cult GLBT, per merito soprattutto del talento dei giovani interpreti, carini e spigliati, e di una sensibilità di fondo capace di cogliere al di là della goliardia, i turbamenti e le insicurezze dell'età, e con essi le nevrosi e i vezzi di quell'universo di riferimento messo alla berlina con ammiccante affettuosità. (Caterina Gangemi)

 

Da notare- Girato in soli 16 giorni, con un budget di 500.000 dollari. Sia il primo film da sceneggiatore (Edge of seventeen) che l'esordio alla regia (Gypsy 83) di Stephens, rendono omaggio fin dal titolo alla sua musa Stevie Nicks, cantante dei Fleetwood Mac.

Perché su Bizzarro- Sposa genere e gender, portando la militanza sul piano dell'intrattenimento più sfrenato e goliardico.

Film (più o meno) Simili: American Pie (1999) di Paul Weitz; Non è un'altra stupida commedia americana (2001) di Joel Gallen; Another gay sequel: Gays gone wild! (2008) di Todd Stephens.

 

Trailer

 

NOTE:

Edizione italiana: DVD QueerFrame

Film correlati: seguito da Another gay sequel: Gays gone wild! (2008) sempre diretto da Stephens

 

Scheda del film a cura di: Caterina Gangemi


1 Commento

Autore Commento
Migucect
Commento inserito : Fri 08-12-17
Migucect Overnight Online Drug No Rx viagra Efectos Viagra Hombre
Commento inserito : Tue 07-11-17
BizzarroCinema Corretto, grazie!
Commento inserito : Sun 18-09-11
giacomo Una piccola correzione, sia il primo che il secondo della serie sono stati distribuiti in Italia in dvd dalla Queer Frame, con la lingua originale e sottotitoli in italiano.
Commento inserito : Fri 16-09-11


Commenta questo film Commenta questo film
Autore Commento

BBCode è Attivo .

Inserire il codice* Codice

Recensioni

Rubriche

 

cineforum

 

 

Non cinema

 

 

Non cinema

 

TRADUTTORE

 

 

 

PARTNER

 

 

 

 

 

 

CI TROVI ANCHE SU