Home Humour & vaneggiamenti Trastevere

Trastevere Trastevere
Categoria Humour & vaneggiamenti
Tipologia Lungometraggio
Genere Commedia
Parole chiave Episodi

Regia: Fausto Tozzi
Cast:
Nino Manfredi, Vittorio De Sica, Milena Vukotic, Mickey Fox, Leopoldo Trieste
Sceneggiatura Fausto Tozzi
Anno: 1971
Nazione: Italia
Durata: 104 minuti
In breve:
Tutto il meglio e il peggio del quartiere più popolare e popolaresco di Roma nei primi anni '70
Visite: 4085

Il Film


CARATTERISTICHE DEL FILM:

Stile: ruvido
Ritmo: lento e cadenzante
Humour: farsesco, nero, tragicomico

 

Recensione:

Core de Roma

Sulla riva ovest del Tevere si trova il quartiere probabilmente più caratteristico dell'intera Urbe: Trastevere. Brulicante di popolana umanità, fiero del suo 'isolamento' dal resto di Roma, immutabile nella sua anima nonostante il passare dei secoli e i conseguenti cambiamenti di costume, vero protagonista di quest'opera prima e unica dell'attore Fausto Tozzi.

Mediante i continui spostamenti di un simpatico cagnolino fuggito dal suo anziano padrone (Vittorio De Sica), il regista ci offre un ritratto variegato e multicolore della popolazione trasteverina di inizio anni '70, non tralasciando assolutamente nulla e spesso soffermandosi sui particolari più sgradevoli e degradanti. Assistiamo a varie storie: il tragicomico destino del brigadiere Mazzullo (un memorabile Nino Manfredi), infiltratosi tra gli hippies e divenuto uno di loro, schiavo di hashish e sostanze oppiacee varie; il degradante spettacolo di un marito pervertito (Leopoldo Trieste) che favorisce la tresca della moglie (Milena Vukotic) con un giovanotto di passaggio; la patetica routine di 'Stracciariello' (Enzo Cannavale) che ogni notte rifornisce le prostitute di generi alimentari nella vana speranza che una di loro, sua moglie, torni con lui. Nume tutelare di quest'agglomerato umano è la giunonica Sora Regina (la statunitense Mickey Fox), che in un finale indimenticabile, nel corso di un pellegrinaggio al Divino Amore, andrà incontro ad un destino tragico e comico allo stesso tempo.

Difficilmente catalogabile e inseribile in un genere preciso, l’opera di Tozzi rimane scolpita nella memoria per l'audacia e lo spirito controcorrente del suo autore, documentaristico e farsesco al tempo stesso, animato da sincero amore per la sua città natale ma anche da sufficiente spirito critico per mostrarne le bassezze. Il cast asseconda perfettamente il regista, con volti noti come Manfredi e De Sica che stravolgono completamente i loro abituali cliché e si immergono alla grande nello spirito 'camp' che pervade l'intero film. Tozzi, ahinoi, non girerà altro. Ma gli è bastata una sola regia per conquistarsi un posto, se non nella storia del cinema, almeno nei cuori di noi amanti del bizzarro. (Luca Romanelli)

 

Da notare- Segnalati inizialmente nel cast, Riccardo Garrone, Martine Brochard e Umberto Orsini non compaiono nella copia circolante.

Perché su Bizzarro- Tra i film sulla Capitale è sicuramente il più bizzarro in assoluto.

Film (più o meno) simili: Roma (1972)

 

Titoli di testa

 

NOTE:

Edizione italiana: DVD Eagle Pictures

 

Scheda del film a cura di: Luca Romanelli


1 Commento

Autore Commento
Kamren whole life insurance quotes 21s car cheap insurance car insurance quotes cheaper insurance home home insurance quotes auto insurance quotes
Commento inserito : Sun 15-09-13
Frankie public liability insurance get 8297 auto insurance premium >:-PPP e insurance car Louisiana 6495 insurance auto auctions 4016 low auto insurance in florida 72763 insurance average cost car OK ckpkgo cialis online 730802
Commento inserito : Wed 07-08-13


Commenta questo film Commenta questo film
Autore Commento

BBCode è Attivo .

Inserire il codice* Codice

Recensioni

Rubriche

 

cineforum

 

 

Non cinema

 

 

Non cinema

 

TRADUTTORE

 

 

 

PARTNER

 

 

 

 

 

 

CI TROVI ANCHE SU