Home B-movie & trasherie Calamari Wrestler, The

Calamari Wrestler, The Calamari Wrestler, The
Titolo originale: Ika resuraa

Categoria B-movie & trasherie
Tipologia Lungometraggio
Genere Fantastico, Grottesco
Parole chiave Combattimenti

Regia: Minoru Kawasaki
Cast:
Kana Ishida, Osamu Nishimura, Miho Shiraishi, Yoshihiro Takayama
Sceneggiatura Minoru Kawasaki, Masakazu Migita
Anno: 2004
Nazione: Giappone
Durata: 95 minuti
In breve:
Un calamaro gigante e antropomorfo combatte sul ring diventando un noto lottatore di wrestling
Visite: 4484

Il Film


CARATTERISTICHE DEL FILM:

Stile: esagerato con naturalezza
Ritmo: alti e bassi
Humour: grottesco

 

Recensione:

Rocky Balboa in brodo di pesce

Sul ring, due lottatori di wrestling, se le stanno dando di santa ragione. Flash di fotografi, telecronaca incalzante, pubblico in delirio. Il vincitore riceve la tanto ambita cintura, lasciandosi andare in un urlo liberatorio. Ma succede qualcosa: qualcuno è salito sul ring. Cazzarola, è un uomo calamaro, e sembra proprio intenzionato a combattere!

È in questa maniera che inizia il film Calamari Wrestler, dotato di uno dei soggetti cinematografici più scoppiati degli ultimi anni, reso ancora più folle dalla totale impassibilità di cui si circonda. Nessuno, nel film, sembra sconvolgersi più di tanto nel constatare l’esistenza di un mollusco antropomorfo in tenuta da lottatore. Neppure il regista/sceneggiatore Minoru Kawasaki: pochi cenni (neanche troppo chiari) per far capire le origini del lottatore tentacolato e un gustosissimo mascherone - in perfetto stile mostrone giapponese, di quelli che si vede “la plastica” anche a chilometri di distanza - per renderlo ancora più (in)credibile.

A questo si aggiunge un sottotesto sull’integrazione del diverso e sulla corruzione di chi gestisce le regole del gioco (sport o spettacolo poco importa), che contribuisce a rendere il risultato finale ancora più delirante: ve lo immaginate il calamarone in preda a crisi esistenziali? Calamari Wrestler è divertente perché - conscio dei suoi squilibri - punta tutto sul fattore ironia, ma risulta anche piuttosto discontinuo: portare a termine una simile storiella senza neanche stiracchiarla un po’, è una manovra per pochi eletti. Consigliatissimo, chiaramente, agli sfegatati delle stramberie giapponesi. (Daniele ‘Danno’ Silipo)

 

Da notare- Yoshihiro Takayama (che nel film interpreta se stesso) è un vero lottatore di wrestling, considerato l’Hulk Hogan giapponese.

Perchè su bizzarro- Il soggetto del film non lascia dubbi...

Film (più o meno) simili: ???

 

Trailer

 

NOTE:

Edizione italiana: inedito in Italia

 

Scheda del film a cura di: Daniele 'Danno' Silipo


1 Commento

Autore Commento
JaonBer 31cn4klaotvnt6a3pb

baidu

15beq8yrvhj8de1ohh
Commento inserito : Mon 07-08-17
Jasonamole p00va7p4lf1c6xh8oy

baidu

baidu

q90q94wvrnwuywlo8t
Commento inserito : Wed 26-07-17
Mkaauplib flrmpm84wbgimyd4us

google

google

q7k7odq91yhcg5wys2
Commento inserito : Tue 25-07-17
Dorothycrymn wh0cd514526 buy propecia
Commento inserito : Thu 27-04-17
Danno Quello con il koala ispettore dovrebbe essere "Executive Koala" sempre di Kawasaki. "Kani the Goalkeeper Crab" mi manca ma promette molto bene...
Commento inserito : Tue 26-01-10
Nakke ..dimenticavo.. per gli amanti del genere..
Kani the Goalkeeper Crab
oppure ce n'e' un altro in cui c'e' un Koala ispettore..al momento non mi ricordo il titolo...
Commento inserito : Tue 26-01-10
Nakke Assolutamente da vedere...
lo vidi appena uscito in giappone..questo è indiscutibilmente un MUST...
Commento inserito : Tue 26-01-10


Commenta questo film Commenta questo film
Autore Commento

BBCode è Attivo .

Inserire il codice* Codice

Recensioni

Rubriche

 

cineforum

 

 

Non cinema

 

 

Non cinema

 

TRADUTTORE

 

 

 

PARTNER

 

 

 

 

 

 

CI TROVI ANCHE SU