Home

Video - I breathe (Vacuum)
Scritto da Redazione   
Saturday 11 April 2009

Chi se lo ricorda questo incredibile videoclip? La musica è piuttosto particolare, le immagini sono abbastanza insolite ma, se c'è qualcosa di veramente bizzarro, sono proprio loro, gli svedesi Vacuum: cantante dal ciuffone biondazzo, donna algida e un "Giacomo Poretti" versione Hitler. Vedere per credere.

 

I breathe (1996)

» 4 Commenti
1"xxx"
il Monday 06 July 2009 18:48by sofia
beh ciao ragazzi sono anni che lì cerco ma ora che ho trovato chi sono sono ben felice che la cosa si sappia...sono garndi per l\\\'epoca in cui sono venuti fuori ma che fine hanno fatto????
2"Vacuum"
il Monday 06 July 2009 19:04by Danno
Ciao Sofia. A quanto ho capito (non ho approfondito più di tanto) il cantante continua sotto il "marchio" Vacuum ma con musicisti completamente nuovi. Il tastierista (Hitler) ha fondato nuovi gruppi (l'ultimo assieme alla 'lei' dei Vacuum) e si è dato da fare in mille collaborazioni. Ma nessuno dei tre credo sia più riuscito a varcare i confini della Svezia... per il resto non so...
3"Vacuum"
il Tuesday 07 July 2009 11:21by Caterina
Il "simil-Hitler" dei Vacuum è Alexander Bard, leader della band e fondatore, negli anni 80, dell'interessante (e bizzarrissimo) progetto degli Army of Lovers, dei quali consiglio di recuperare qualcosa perchè sono davvero particolari. Bard è inoltre un personaggio molto popolare in Svezia: filosofo con laurea in economia, bisessuale, si è dato da qualche anno alla politica con il partito liberale combattendo molte battaglie a favore dei diritti delle minoranze sessuali. Quanto agli altri, la bella Marina Schiptjenko continua a collaborare con Bard, mentre il cantante Mattias Lindblom si è dato alla carriera da solista. Spero di aver fatto un po' di luce.. e scusate la logorrea!!
4"Vacuum"
il Tuesday 29 January 2013 16:31by valier
ho fatto uno sforzo incredibile di memoria. Mi ricordavo questo video, ma non il nome della band e nemmeno il titolo. Ho maneggiato con Google immettendo "band svedesi anni 80" e a suon di pestarmi l'ho trovato. Sono contento perché mi piacciono ancora adesso, nonostante siano passati parecchi anni e anch'io sto sfiorando i sessanta. Anche se i miei gusti musicali sono sempre indirizzati a musica poco convenzionale. Saluti a tutti
» Invia commento
Email (non verrà pubblicata)
Nome
Titolo
Commento
 caratteri rimanenti
 
< Prec.   Pros. >

Recensioni

Rubriche

 

cineforum

 

 

Non cinema

 

 

Non cinema

 

TRADUTTORE

 

 

 

PARTNER

 

 

 

 

 

 

CI TROVI ANCHE SU